Il sindaco di Verona si fa sospendere la multa

Il sindaco di Verona Flavio Tosi
1' di lettura

L'auto blu dello staff di Flavio Tosi viaggiava a 190 chilometri all'ora sull'autostrada verso Venezia. Il sistema Tutor ha registrato l'eccesso di velocità , ma il politico leghista ha chiesto l'archiviazione per motivi istituzionali

Il Giornale di Vicenza riporta la notizia secondo la quale il sindaco di Verona Flavio Tosi avrebbe chiesto di archiviare una multa per eccesso di velocità. I fatti risalirebbero al 22 febbraio scorso, quando il sistema Tutor, in funzione sull'autostrada Serenissima, ha registrato l'eccesso di velocità di un'Audi A6 che viaggiava a una media di 190 chilometri all'ora. Come accade in questi casi il sistema, che fotografa la targa dell'automobile e calcola la velocità media tra due punti dell'autostrada, ha registrato l'infrazione e la polizia stradale di Vicenza, partendo dal numero di targa, ha emesso la sanzione (370 euro di multa e meno 10 punti dalla patente del conducente).

Secondo il quotidiano di Vicenza, però, pochi giorni fa la multa sarebbe tornata alla Polstrada vicentina accompagnata da una lettera su carta intestata del comune di Verona e firmata dal sindaco della città scaligera Flavio Tosi in cui chiede che la pratica venga archiviata. L'automobile incriminata sarebbe del suo staff e le cosiddetta auto blu non sono soggette, quando viaggiano per motivi istituzionali o per altre ragioni di sicurezza, ai normali limiti di velocità.

Leggi tutto