Osservata la prima metamorfosi di un neutrino

1' di lettura

Eccezionale esperimento di fisica delle particelle. Per la prima volta al mondo è stata osservata la metamorfosi di un neutrino. Il risultato è stato ottenuto nei laboratori nazionali del Gran Sasso dell'istituto di fisica nucleare

Con l'esperimento internazionale OPERA, si e' osservato per la prima volta il fenomeno di comparsa di un neutrino di "famiglia" diversa rispetto a quella di origine, cioe' quella di quando e' partito dal Cern. Si tratta di un fenomeno immaginato dal fisico italiano Bruno Pontecorvo e teorizzato alla fine del '900. L'idea di base e' che i neutrini non abbiano di per se' massa definita, bensi' siano miscele di stati, con massa definita e diversa. Come se fossero due componenti, una "muonica" e una "tauonica". Ora, neutrini di massa diversa hanno una diversa evoluzione nel tempo. Proprio su questo "gioca" l'esperimento OPERA.

Dal CERN vengono lanciati solo neutrini muonici. Questi, dopo aver percorso un certo tratto della loro traiettoria, subiscono una sorta di rimescolamento delle due componenti che li costituivano. Cosi' il neutrino iniziale assume una componente tauonica via via crescente, cioe' comincia a oscillare. Dopo un certo intervallo di tempo o dopo aver compiuto un certo percorso, il neutrino muonico si converte interamente in tauonico. Da questo momento l'oscillazione continua con le stesse modalita': diminuisce la componente tauonica e il neutrino si trasforma nuovamente in muonico. "L'esperimento OPERA - ha spiegato Lucia Votano, direttore dei Laboratori del Gran Sasso dell'INFN - ha centrato il suo primo obiettivo rivelando un neutrino di tipo tau ottenuto dalla trasformazione di un neutrino di tipo muonico avvenuta durante il percorso da Ginevra al Laboratorio del Gran Sasso.

Questo importante risultato arriva dopo un decennio di intenso lavoro della Collaborazione con il supporto del Laboratorio e ne conferma ancora una volta la posizione leader tra i laboratori sotterranei nel mondo dedicati alla fisica astroparticellare".

Leggi tutto