Torino, medico sospeso per visite hard in ospedale

1' di lettura

Tre donne hanno denunciato uno pneumologo con l'accusa di violenza sessuale. Il medico è stato sospeso dal servizio, che prestava presso il "San Giovanni Bosco" del capoluogo piemontese

Visite a luci rosse all'ospedale "San Giovanni Bosco" di Torino, dove uno stimato pneumologo 50enne è stato sospeso dal servizio a seguito delle denunce di tre pazienti. Si tratta di due italiane e di una romena, rispettivamente di 25, 27 e 35 anni. Le accuse sono arrivate negli ultimi dieci giorni giorni e sono contenute in un esposto di quattro pagine. Da quanto ricostruito in base alle testimonianze, il medico faceva accomodare la paziente nel suo studio, invitandola a denudarsi. Nell'indugiare su parti intime, lo pneumologo dichiarava sempre che doveva controllare bene la struttura ossea, per poter rilevare la presenza di qualche possibile tumore.

Leggi tutto