Sassari: uccide un disabile per gioco. Arrestato

Alfio Lombardo al momento dell'arresto
1' di lettura

Lo scorso aprile un giovane di 21 anni, in preda ai fumi dell'alcol, aveva lanciato la carrozzella di un sessantenne giù per una rampa. L'uomo era morto in seguito alla caduta

Un giovane è stato arrestato dai carabinieri questa mattina a Sorso (Sassari) perché accusato di aver provocato la morte di un disabile per gioco. In manette per omicidio volontario è finito Alfio Quan Annibale Lombardo, 21 anni, che, secondo la ricostruzione degli inquirenti in preda ai fumi dell'alcool ha spinto un uomo di 60 anni costretto su una sedia a rotelle da una rampa di carico e scarico merci, senza protezione, di un centro commerciale solo per il divertimento di vederlo cadere nel vuoto. L'incredibile episodio, di cui è rimasto vittima Giovanni Andrea Satta di Porto Torres, è avvenuto il 9 aprile scorso, intorno all'una di notte nel centro residenziale Rivera di Sorso. Satta non è morto subito dopo la caduta ma è entrato in coma senza piùriprendere conoscenza ed è poi morto il 21 giugno successivo.

Dopo i primi accertamenti era stato denunciato per omicidio colposo l'amministratore del centro commerciale per non aver osservato le norme di sicurezza e per il mancato abbattimento delle barriere architettoniche. Le indagini hanno in seguito consentito, grazie all'interrogatorio di decine di testimoni, di ricostruire diversamente l'accaduto e all'arresto del giovane.

Leggi tutto