Rientrate in Italia le salme degli alpini uccisi a Herat

1' di lettura

A Ciampino il presidente Napolitano ha reso omaggio ai feretri dei due soldati, uccisi il 17 maggio in Afghanistan. Allestita, a partire dalle 16.00, presso l'ospedale militare del Celio la camera ardente, che resterà aperta al pubblico fino alle 20.00

AFGHANISTAN: L'ALBUM FOTOGRAFICO

E' atterrato, poco dopo le 9.00. all'aeroporto militare di Ciampino il C130 dell'aeronautica militare con a bordo le salme di Massimiliano Ramadù e Luigi Pascazio, i due alpini uccisi il 17 maggio in Afghanistan a seguito d'un attentato di matrice talebana. Ad accogliere le salme, oltre ai parenti, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, i presidenti di Senato e Camera Renato Schifani e Gianfranco Fini, il ministro della Difesa Ignazio La Russa unitamente ai vertici militari.

E' stato il presidente della Repubblica a rendere l'omaggio ufficiale alle salme di Massimiliano e Luigi. Accompagnato dal consigliere militare Rolando Mosca Moschini, il capo di Stato s'è avvicinato alle due bare avvolte nel tricolore e ha poggiato per qualche secondo la mano su entrambe. Quindi, mentre veniva suonato il Silenzio, è tornato tra i familiari delle vittime, visibilmente affranti. Per Massimilano Ramadù erano presenti la madre, la moglie e due dei tre fratelli, uno dei quali è rimasto in ospedale a Cisterna di Latina, per assistere il padre, colto da un malore; per Luigi Pascazio, invece, il padre, la madre e le due sorelle.

Le salme sono state successivamente condotte all'Istituto di medicina legale dell'università "La Sapienza" di Roma per l'autopsia. Come accertato da Paolo Arbarello, direttore dell'Istituto, nel corso dell'esame autoptico, i due alpini sono morti sul colpo a causa dell'esplosione. I feretri sono stati quindi trasferiti presso l'ospedale militare del Celio, dove alle 16.00 è stata aperta la camera ardente, che resterà accessibile al pubblico fino alle 20.00.

I funerali di Stato saranno celebrati domani alle 10.00 nella basilica di Santa Maria degli Angeli. Dopo le esequie le salme verranno condotte nei luoghi di origine dei due caduti, dove si svolgeranno, in forma privata, i riti funebri per la sepoltura.

Le vite dei due soldati morti in Afghanistan:





Guarda anche
:

Afghanistan, La Russa: "A fine anno 4mila soldati"
Camera ardente per i due italiani mort i
Afghanistan, uccisi due soldati italiani

Leggi tutto