G8, Balducci: parlai con Verdini della nomina di De Santis

1' di lettura

Così l'ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici avrebbe ricostruito nell'interrogatorio dell'8 marzo scorso la vicenda della nomina di Fabio De Santis a provveditore delle Opere Pubbliche

L'INCHIESTA SULLE GRANDI OPERE: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Il coordinatore del Pdl Denis Verdini parlò con Angelo Balducci, Riccardo Fusi, l'onorevole Girlanda e Fabio De Santis della nomina di quest'ultimo a provveditore delle Opere Pubbliche in Toscana, sottolineando che ne avrebbe parlato con il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli. E dopo qualche giorno arrivò da parte del ministro la nomina di De Santis.

A ricostruire la vicenda sarebbe lo stesso Balducci nell'interrogatorio dell'8 marzo scorso davanti al gip in relazione all'ordinanza di custodia cautelare sulla scuola dei Marescialli a Firenze. L'incontro avvenne in un ristorante di Roma, dopo l'insediamento del governo Berlusconi. Quella fu la seconda volta che Balducci vide Verdini. "Si parlava degli assetti, del nuovo governo - mette a verbale - e Verdini disse 'è impossibile che a Firenze ci sia un Provveditore che è inaccettabile sotto tutti i punti di vista"'. A quel punto intervenne Fusi che disse "ma Denis, perché non ci mandiamo De Santis a Firenze". "Naturalmente - prosegue Balducci - Verdini rimase un attimino, diciamo, una proposta così diretta non sapendo se c'erano le condizioni, non sapendo le cose". Ma all'insistenza di Fusi, il coordinatore del Pdl rispose: "va bene, ma tanto è inutile, ne parlo con Matteoli perché la nomina è del ministro". Quando uscirono dal ristorante Verdini si rivolse poi a Balducci chiedendogli "che ne pensi di questa cosa?". "Io - dice al Gip l'ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici - gli dissi guarda che bisogna fare molta attenzione perché De Santis non è Dirigente". A quel punto Verdini si limitò a dire "ne parlo con Matteoli". "Dopo qualche giorno - conclude Balducci - mi chiama il capo di Gabinetto (delle Infrastrutture, ndr) Iafolla e mi dice: 'senti, c'è il ministro che vuole nominare De Santis, che ne pensi?".


Guarda anche:
Lady Scajola: "Mio marito non parla per non creare problemi. Ma L'ex ministro smentisce

Appalti, le indagini sulla "cricca" portano allo Ior
Case e appalti, la lista segreta di Anemone
Case della "cricca", spunta un collaboratore di Matteoli
Inchiesta G8, rinviati a giudizio Balducci e De Santis

Leggi tutto