Maltempo, attesa la piena del Tevere a Roma

Una foto del Tevere a Roma in un'immagine del 6 gennaio 2010
1' di lettura

Il livello del fiume dovrebbe salire senza però toccare livelli particolarmente critici. Ancora maltempo al Sud: neve sul Gran Sasso. Ma la situazione dovrebbe migliorare nelle prossime ore. GUARDA LE PREVISIONI SU SKY METEO24

Le foto dell'esondazione del Tevere a gennaio

LE PREVISIONI SU SKY METEO24

La piena del fiume Tevere, preannunciata già ieri, dovrebbe lambire la Capitale nel primo pomeriggio senza però toccare livelli particolarmente critici, ma attestandosi su 10.20, o al massimo 10.50 metri. Stamani il Tevere è a livello 8.51 metri a Ripetta, 4.52 a Ponte Salario; 5.34 a Ponte Felice (fuori Roma, dopo Fiano Romano) e Fidene 11.43, quindi sotto il livello di emergenza. Secondo quanto previsto dai modelli matematici, i livelli inizieranno a salire sensibilmente alle 16 di oggi.

Nel corso della notte il fiume è stato monitorato costantemente dai volontari della Protezione civile capitolina, diretta da Tommaso Profeta, soprattutto per assicurarsi che gli operatori dei barconi sul Tevere avessero rafforzato gli ormeggi per evitare quanto accaduto durante l'ultima piena con il trascinamento di strutture. Sette i posti fissi di osservazione della protezione civile: a Prima Porta, a Ponte Milvio, a Ripetta, a Ponte Salario, a Lunghezza-Giardini di Corcolle e, poi, Fosso di Passo Lungo (zona Tiburtina) e Fosso di via Longoni. "Oltre al Tevere - spiega Profeta - stiamo tenendo sotto controllo anche il fiume Aniene che però non desta preoccupazioni particolari".

E' tornata la normalità anche a Ostia dove ieri la mareggiata impediva al fiume di entrare in mare "ma il vento è girato già ieri quindi - ha spiegato il capo della protezione civile capitolina - non c'è alcun allarme". Una cinquantina i volontari della protezione civile del Comune di Roma, posizionati nei punti strategici del Fiume che si aggiungono a decine di vigili del fuoco e vigili urbani a far da sentinelle al Biondo Tevere e pronti ad intervenire nel momento della piena prevista.

E intanto il maltempo che si è spostato al Sud ha portato anche ad un abbassamento delle temperature. In nottata ha nevicato sul Gran Sasso: a Campo Imperatore 10 cm di distesa bianca e la temperatura è di meno 3. Imbiancate leggermente anche le altre cime abruzzesi, con spolverate di neve anche sulla Majella.

Il maltempo però dovrebbe lasciare la nostra penisola nelle prossime ore. Al Nord il sole splende, con temperature decisamente gradevoli, già da domenica.

Leggi tutto