La primavera non ha fretta, ancora maltempo sull'Italia

1' di lettura

In Emilia Romagna piove da due giorni. Evacuate sessanta persone sull'Appennino bolognese. A Roma, in previsione della piena del Tevere, convocata l'unità di crisi. Acquazzoni anche in Calabria, Campania, Marche e Sardegna. SEGUI IL METEO DI SKY TG24

LE PREVISIONI SU SKY METEO24


Temperature in picchiata, venti forti, acquazzoni improvvisi. In alcune regioni italiane non è ancora primavera. In Emilia Romagna piove da due giorni. Sabato una frana ha investito una zona di Vado, frazione di Monzuno sull'Appennino bolognese. Ha danneggiato in modo grave una palazzina e ne ha sfiorata un’altra. Evacuate ventitre famiglie, una sessantina di persone. La pioggia dovrebbe cessare entro lunedì.

Allerta maltempo anche nel Lazio. La caduta di un albero ha bloccato per alcune ore il servizio della ferrovia regionale tra Civitacastellana e Viterbo. Guido Bertolaso, capo della Protezione civile, ha convocato l’unità di crisi nella sede del dipartimento di Roma. Sotto osservazione il Tevere. Per lunedì nella capitale è attesa la piena.

Pioggia, mare agitato e abbassamento delle temperature in Calabria. Soprattutto nelle province di Catanzaro, Cosenza e Vibo Valentia. Si segnalano allagamenti, alberi divelti, insegne abbattute e cornicioni pericolanti. In Sila, a Monte Botte Donato, qualche fiocco si è andato a posare sulla neve invernale.

Situazione difficile anche nella Marche, in Sardegna e in Campania.

Leggi tutto
Prossimo articolo