Ultime piogge sull'Italia, poi sole e caldo

In arrivo sull'Italia l'anticiclone delle Azzorre che porterà sole e caldo
1' di lettura

Arriva domenica sulla nostra penisola l'anticiclone delle Azzorre che spazzerà via il maltempo di questi giorni. Ancora disagi in Calabria e al Sud. GUARDA LE PREVISIONI SU SKY METEO24

LE PREVISIONI SU SKY METEO24

Ancora un giorno di pioggia, vento e mareggiate al Centro-Sud, ma da domenica arriva l'anticiclone delle Azzorre che comincerà a portare sole e caldo. In Calabria temperature in picchiata, frane e smottamenti, specie sul versante tirrenico. A Rossano, nel cosentino, una donna è rimasta ferita in modo non grave a causa del cedimento, provocato dal forte vento, di una parte dell'impalcatura di un palazzo in ristrutturazione nel centro storico. A Reggio Calabria, nella notte, i vigili del fuoco, a causa delle forti raffiche di scirocco, sono dovuti intervenire per alberi e segnaletica pericolante.

In Sardegna le raffiche di vento, nella zona di Capo Carbonara, nella costa sud-orientale dell'isola, hanno toccato i 99 km/h. Disagi nei collegamenti marittimi. A causa del mare in burrasca, ieri sera non è partito il traghetto della Tirrenia diretto da Cagliari a Palermo. Nel cagliaritano decine di interventi dei vigili del fuoco, soprattutto per alberi sradicati e cornicioni saltati.

A Mondavio (Pesaro e Urbino) sei famiglie sono state evacuate da una casa popolare a causa di uno smottamento in un terreno vicino, provocato dalle piogge che da ieri cadono sulle Marche. Disagi alla circolazione in tutta la regione, ma in queste ore è soprattutto la situazione di fiumi e torrenti a destare preoccupazione. Vengono costantemente monitorati l'Arzilla, sempre nel pesarese e il torrente Triponzio, in provincia di Ancona. Alcuni allagamenti sono stati segnalati nel Fermano.

Molti gli interventi dei vigili del fuoco anche per rimuovere rami e alberi pericolanti o caduti. Preoccupa anche il Po, che nella provincia di Ferrara è al di sopra del livello di attenzione. La Protezione civile dell'Emilia-Romagna ha attivato la fase di attenzione per 66 ore, fino alle 10 di martedì. Dalla piena dovrebbero essere coinvolti i comuni di Berra, Bondeno, Ferrara, Mesola, Ro e Goro.

I meteorologi comunque rassicurano: gli ombrelli potranno presto essere riposti. Da domenica, da Ovest, annuncia il presidente della Società italiana di meteorologia, Luca Mercalli, arriva l'anticiclone delle Azzorre che porterà un deciso miglioramento al Nord e al Centro, sulla fascia tirrenica in particolare, e temperature in rialzo. L'anticiclone, tuttavia, non conquista tutto il Mediterraneo, lasciando ultimi residui di maltempo, con rovesci locali, sulla parte adriatica e al Sud, Sicilia esclusa. A Est e nel Mezzogiorno i miglioramenti si registreranno con uno-due giorni di ritardo. Si apre dunque, a detta dell'esperto, "una prima fase della settimana più tranquilla, con temperature attorno ai 22-24 gradi al Nord".

Leggi tutto