Caso Gugliotta, pm procederà contro gli agenti per lesioni

1' di lettura

Grazie ai video girati dagli abitanti della zona identificati i poliziotti che hanno aggredito il ragazzo al termine della finale di Coppa Italia Roma-Inter. Commissione parlamentare apre un'indagine

Per gli agenti di polizia autori del pestaggio di Stefano Gugliotta al termine della finale di Coppa Italia Inter-Roma, potrebbe configurarsi il reato di lesioni volontarie. Allo stato non c'è ancora in Procura un fascicolo appositamente aperto ma, intanto, sono stati identificati gli agenti che appaiono nel video girato, e messo su internet, da un testimone ma piazzale Clodio potrebbe acquisire anche un secondo video. Nel frattempo la polizia sta sentendo alcuni testimoni del pestaggio, avvenuto in viale del Pinturicchio. Gugliotta è stato arrestato per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Gli inquirenti sottolineano che il video diffuso su internet mostrerebbe solo una parte di quanto è accaduto nei pressi dell'abitazione di Gugliotta.

Intanto la Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori in campo sanitario e i disavanzi sanitari regionali, presieduta da Leoluca Orlando, ha aperto un'indagine sul caso del venticinquenne romano.  "Raccogliendo la preoccupazione espressa dai genitori di Stefano Gugliotta, la Commissione che presiedo", ha dichiarato Orlando, "ha inviato, al presidente della regione Lazio Renata Polverini e al capo Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria Franco Ionta, una lettera in cui si chiede una relazione dettagliata sulle condizioni di salute fisiche e psichiche del giovane. Secondo quanto riportano mezzi stampa", prosegue Orlando, "e in base alla testimonianza del senatore Stefano Pedica che oggi lo ha visitato in carcere, Stefano Gugliotta, ancora fortemente scosso per l'accaduto, riporta grandi ecchimosi su gambe e schiena, punti di sutura in testa, un dente rotto e lesioni su una palpebra".

Il video dell'aggressione subita da Stefano Gugliotta:




La testimonianza della madre di Gugliotta:

Leggi tutto