Napoli, si guasta ascensore: neonato muore dopo il parto

1' di lettura

Tragedia all'ospedale degli Incurabili. La denuncia del padre: l'equipe medica di rianimazione è rimasta chiusa per 15 minuti nel montacarichi bloccato. Disposto il sequestro della cartella clinica. La Commissione parlamentare apre un’indagine

Un neonato è morto a poche ore dal parto avvenuto all'ospedale degli Incurabili a Napoli. Ma, i genitori lanciano accuse su questa morte che a loro dire poteva essere evitata. Il neonato ha subito avuto problemi respiratori. Il bimbo è stato portato in terapia intensiva ma successivamente i medici hanno deciso di rivolgersi al centro pediatrico dell'ospedale Monaldi situato nella zona collinare di Napoli.

Un'equipe si è recata all'ospedale degli Incurabili ma ha dovuto fare i conti con l'ascensore bloccatosi all'improvviso. Fonti della Questura riferiscono che per un quarto d'ora circa l'equipe è rimasta intrappolata nella cabina. Poi, finalmente è il bambino è stato prelevato e portato all'ospedale Monaldi dove successivamente è morto. I famigliari hanno denunciato l'accaduto in Questura e sono scattate le indagini per chiarire innanzitutto se quel quarto d'ora è stato realmente fatale al bambino e se l'ascensore fosse stato sottoposto recentemente a collaudi.

Intanto anche la Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori in campo sanitario e i disavanzi sanitari regionali, presieduta da Leoluca Orlando, ha avviato una indagine su quanto accaduto. La Commissione Errori Sanitari chiederà al presidente della Regione Campania con delega alla Sanità, Stefano Caldoro, una relazione dettagliata sull'episodio. "Se confermate le circostanze denunciate - ha dichiarato Orlando -, ci troveremmo di fronte ad un gravissimo caso di cattiva gestione delle strutture pubbliche ospedaliere. La commissione che presiedo procederà a far luce sulle eventuali responsabilità funzionali, organizzative e professionali di questo decesso".

Leggi tutto