A Palermo è allarme rifiuti

1' di lettura

Nel capoluogo siciliano è emergenza spazzatura. Per tutta la notte i vigili del fuoco hanno dovuto spegnere cassonetti dati a fuoco dai residenti. E scoppia la polemica tra Idv e Protezione Civile

Ancora fiamme a Palermo, appiccate a cassonetti e mini discariche, termometro dell'emergenza rifiuti che non passa e che 'arma' la disperazione dei residenti. Colpite ancora una volta soprattutto le periferie del capoluogo, dove la raccolta procede a singhiozzo. Ma neppure le strade del centro sono risparmiate. Squadre di vigili del fuoco sono entrate in azione per tutta la notte e fino alle prime luci del giorno in numerose zone, come le vie Del Cigno, Antonio Ugo, Napoli, Lanza di Scalea e via Dogali.

Intanto scoppia la polemica tra l'Italia dei Valori e la Protezione Civile riguardo alla gestione del problema. Leoluca Orlando chiama in causa direttamente il governo e in una nota afferma "Evidentemente Berlusconi considera Palermo e la Sicilia intera come una discarica. Non si spiegherebbe, altrimenti, il completo disinteresse del Presidente del Consiglio e di tutto il governo per ciò che sta accadendo nel capoluogo siciliano. Ormai la città è invasa da mucchi di rifiuti. Sono diventate vere e proprie minidiscariche all'aperto alle quali viene spesso dato fuoco, creando per i cittadini una situazione insostenibile".  "A ogni angolo della città - aggiunge - i cassonetti non si vedono più. Sono ricoperti dai sacchetti della spazzatura che, ormai, come un fiume in piena, arrivano per strada da tutte le parti. E la discarica di Bellolampo non è più in grado di far fronte alla grave situazione avendo raggiunto il livello di saturazione. Inoltre, con il caldo in arrivo, la situazione rischia di diventare ancora più ingestibile.

Al deputato dell'Idv risponde la Protezione Civile con una nota in cui si ricorda che "senza dubbio, l'onorevole Orlando conosce bene ruoli e responsabilità nella vicenda che, è bene ricordarlo, riguarda a tutti gli effetti le competenti autorità e istituzioni regionali e locali. Si segnala soltanto che il capo Dipartimento della Protezione Civile, Guido Bertolaso, proprio lo scorso sabato 1 maggio, in occasione della festa del lavoro, ha effettuato un sopralluogo con il Prefetto e il Sindaco di Palermo nella discarica di Bellolampo per approfondire le problematiche in materia di gestione dei rifiuti e verificare lo stato degli interventi sull'impianto medesimo". "Il capo della Protezione Civile nazionale, come di consueto - conclude il comunicato - ha cercato di approfondire la problematica pronto a fornire ogni contributo per la soluzione definitiva del problema".

Leggi tutto