Codice stradale, notifica in 60 giorni o la multa è nulla

1' di lettura

Via libera del Senato alla riforma, il ddl ora passa alla Camera. Sempre più regole per chi guida. Stretta su alcol e minicar. Arriva la targa personale. Dal giro di vite si salvano ciclisti e fumatori. Tutte le novità che fanno discutere

L’aula del Senato ha approvato il disegno di legge unificato sul nuovo codice della strada. A favore hanno votato Pdl e Lega, astenuti tutti i gruppi di opposizione. Il risultato della votazione è stato di 138 sì, 3 contrari e 122 astenuti. Essendo stato modificato dal Senato, il provvedimento torna ora alla Camera per la terza lettura.

LE NOVITA’ INTRODOTTE DAL TESTO

Test antidroga - Sarà obbligatorio per i neopatentati e per i conducenti di mezzi pubblici, tassisti e autotrasportatori al momento del rinnovo della patente professionale. Gli interessati, infatti, dovranno produrre una certificazione da cui risulti il non abuso di sostanze alcoliche, stupefacenti e psicotrope.

Giusta causa licenziamento - Quando c’è il ritiro della patente in seguito “all’accertamento del reato”, questo “costituisce giusta causa di licenziamento” nel caso il conducente con una patente professionale sia stato trovato “in stato di ebbrezza” o sotto effetto di stupefacenti.

Minicar vietate con la patente sospesa -Via libera alla norma che vieta la possibilità di guidare minicar o ciclomotori in caso di sospensione della patente. Obbligo di indossare la cintura di sicurezza. E sempre per quel che riguarda le minicar è stata elevata la sanzione per quei meccanici che le truccano portandone la cilindrata oltre i 50cc: si va da un minimo di 389 euro ad un massimo di 1.556 euro. In questo casi, la multa per il proprietario della mini automobile truccata va da 148 a 594 euro.

Moto a 60 km/h con bimbi - Divieto per “i motocicli a due o tre ruote con a bordo bambini di statura inferiore al metro e mezzo” di superare il limite di 60km/h, laddove, ovviamente, i limiti di velocità siano superiori, appunto, ai 60 km/h. Inoltre, sarà consentito trasportare dei bambini da 5 a 12 anni ma solo se “gli stessi alloggiano in un apposito sedile di sicurezza, con appoggi per gli arti inferiori e superiori, conformi al tipo omologato secondo la normativa stabilita dal ministero delle infrastrutture e dei trasporti”.

Introiti multe - Gli introiti delle multe andranno per il 50% agli accertatori (comuni e province) e per il 50% agli enti proprietari delle strade. Mentre le risorse derivanti dall’aumento dell’importo delle sanzioni gia’ esistenti saranno destinati a migliorare la sicurezza stradale, potenziare gli organici della Polizia stradale e finanziare programmi di educazione stradale.

Età pensionabile autobus - I conducenti di autobus, autocarri, autoarticolati, autotreni, autosnodati potranno, di anno in anno, allungare la propria idoneità al lavoro fino a 70 anni e non più ai 65 previsti dall’attuale Codice della strada. Stop vendite superalcolici su autostrade - Nelle aree di servizio è vietata la vendita per asporto di bevande superalcoliche dalle ore 22 alle 6, così come la somministrazione. Le multe vanno da 2.500 a 7.000 euro. Inoltre, dalle ore 2 alle ore 7 è vietata la somministrazione di bevande alcoliche. In questo caso, multe da 3.500 a 10.500 euro. Nell’arco di un biennio, violazioni ripetute consentono al prefetto di sospendere la licenza di vendita e somministrazione per 30 giorni.

Obbligo etilometro per esercizi pubblici - Ogni pubblico esercizio ha l’obbligo di dotarsi di un “precursore” (un etilometro) e di idonei locali di sosta, per consentire la misurazione del tasso alcolemico dei clienti che dovranno mettersi alla guida. Deroga a patente sospesa - In caso di sospensione della patente il prefetto potrà concedere una deroga fino a un massimo di 3 ore per consentire il trasporto di familiari in difficoltà o per recarsi al lavoro. Raddoppia, però, il tempo di sospensione della patente. Multe a rate - Si potrà rateizzare dai 200 euro in su (prima era dai 400 in su), ne beneficia chi ha un reddito fino a 15 mila euro. Saltato lo sconto di un terzo se vengono pagate entro 10 giorni.

Obbligo casco in bici - Soltanto per i bambini fino a 14 anni. Prova pratica per ciclomotori - Dal 1 gennaio 2011 è prevista una prova pratica per la guida di moto che non superano i 50 di cilindrata per acquisire la patente A, secondo le direttive Ue.

Targa personale - Viene introdotto la targa personale legata al proprietario e non più al veicolo. Questo anche per evitare le intestazioni fittizie di autoveicoli. Sgravi fiscali per portatori handicap - Per l’acquisto di autoveicoli.

Tempi brevi per notifiche multe
- Invece degli attuali 150 giorni si passa a 60 giorni come limite massimo per la notifica delle contravvenzioni.

Leggi tutto