Nuove accuse a Scajola: "Portai gli assegni nel suo studio"

Il ministro per lo Sviluppo economico Claudio Scajola
1' di lettura

L'architetto Angelo Zampolini, collaboratore del costruttore Diego Anemone, smentisce la difesa del ministro per lo Sviluppo economico, che sarà sentito dai pm nei prossimi giorni in merito alla compravendita dell'appartamento a Roma

Nuove accuse su Claudio Scajola. Nel mirino dei magistrati perugini la compravendita dell'appartamento "vista Colosseo" acquistato dal ministro per lo Sviluppo economico con il sostegno economico del costruttore Diego Anemone. Il ministro nega l'esistenza degli 80 assegni per 900 mila euro versati per l'acquisto ma a smentire la sua versione, dopo le parole delle sorelle Papa proprietarie dell'appartamento, è l'architetto Angelo Zampolini, uomo di fiducia di Anemone: "Portai io stesso gli assegni in uno studio nella disponibilità di Scajola".  Il ministro sarà sentito nei prossimi giorni, come persona informata sui fatti.

Guarda anche:
Scajola sarà sentito come testimone
Scajola: "Mai preso un centesimo, non mi dimetto"
Inchiesta G8: "Fondi neri per comprare appartamenti"
Caos nell'inchiesta grandi appalti

Leggi tutto