Primo Maggio: l'Italia in piazza

1' di lettura

Dal concerto di Roma alla manifestazione del Mayday di Milano con i precari della scuola e lavoratori della Scala. Intanto Berlusconi promuove quanto fatto dal governo per il lavoro, ma Bersani lo critica. I VIDEO E LE IMMAGINI

PRIMO MAGGIO, LE MANIFESTAZIONI

PRIMO MAGGIO NEL MONDO: LE FOTO

500mila le persone che sono giunte a Roma per assistere al concerto del Primo Maggio organizzato da Cgil, Cisl e Uil. Iniziato alle 16, e presentato da Sabrina Impacciatore, l'evento ha visto salire sul palco aristi come Carmen Consoli, Baustelle, Vinicio Capossela e gli Underdog. Ma la folla in Piazza San Giovanni sa di non essere andata a un semplice appuntamento musicale e, infatti, l'applauso più forte viene quando la presentatrice attrice dice che "razzismo, discriminazione, omofobia mi sembrano una stronzata... Noi non siamo altro che una manciata di coriandoli nell'universo, più colori ci sono più possibilità abbiamo che qualcuno in alto si accorga di noi". Ed è la disoccupazione il problema più sentito dai convenuti nella capitale, una disoccupazione che colpisce soprattutto i più giovani.

A sorpresa è arrivato oggi anche un messaggio da Silvio Berlusconi che, da Arcore, ricorda l'impegno del governo per i diritti i diritti dei lavoratori, in particolar modo dei giovani che "si affacciano al mondo del lavoro senza più le garanzie, le certezze e le opportunità dei loro padri". "L'azione del nostro governo, sostenuto con lealtà e determinazione dalle forze politiche della maggioranza, ha consentito di attutire le conseguenze più drammatiche della crisi internazionale, di non far mancare il sostegno dello Stato alle aziende e ai lavoratori più colpiti dalle difficoltà economiche, garantendo nel contempo la stabilità finanziaria e i risparmi delle famiglie", sottolinea in una nota il premier.

"Un Primo maggio ad Arcore con videomessaggio è un inedito, nella storia del lavoro internazionale e quindi questo è un fatto di per sè rimarchevole". Così il leader del Pd Pierluigi Bersani ha commentato dalla Casa del popolo di Calenzano il messaggio di Silvio Berlusconi da Arcore sulla festa dei lavoratori. "Sarebbe più interessante se Berlusconi desse un'occhiata a quello che hanno combinato loro solo la settimana scorsa - ha detto Bersani - bocciando una nostra iniziativa legislativa sugli ammortizzatori sociali e andando sotto su una norma discriminatoria e capestro per i lavoratori. Sarebbe l'ora di uscire dalle chiacchiere e chi qualche anno fa da Arcore annunciò un milione di posti di lavoro oggi dica con sincerità agli italiani che ci manca giusto un milione di posti di lavoro.

ROSARNO
- Di fronte ad alcune migliaia di persone i tre leader sindacali di Cgil, Cisl e Uil hanno preso la parola alla manifestazione per il Primo maggio a Rosarno, il comune calabrese dove ci sono stati nel gennaio scorso duri scontri tra immigrati, polizia e abitanti, per reclamare un piano straordinario per il lavoro e solidarietà tra lavoratori italiani e stranieri. "Il governo la smetta cancellare il Mezzogiorno dai propri interessi, scelte e politiche", ha detto dal palco il leader della Cgil, Guglielmo Epifani, che ha chiesto al governo "un vero e proprio piano per il lavoro e la disoccupazione".

MILANO -  Due i cortei si sono svolti nel capoluogo lombardo; quelli del sindacato che hanno sfilato in mattinata, e quelli delle realtà antagoniste che in nome di San Precario hanno sfilato nel pomeriggio per la Mayday Parade.

L'AQUILA -
  L'anno dopo il terremoto tutto il sindacato abruzzese è andato di nuovo a L'Aquila per celebrare il primo  maggio, per ricordare le vittime del sisma e per testimoniare  nuovamente la volontà di ricostruzione degli aquilani e degli  abruzzesi. Cgil, Cisl e Uil intendono sostenere la necessità di  approntare subito delle politiche attive del lavoro, atte a  fronteggiare una situazione che vede l'Abruzzo con il triste primato  nazionale della perdita percentuale di posti di lavoro.

Primo maggio, le manifestazioni e i comizi dalle piazze italiane


Leggi tutto