Amianto, malattie in aumento nel 2008

1' di lettura

Secondo i dati dell'Inail, sono più di 2.000 i casi di mesoteliomi denunciati due anni fa. Una cifra in netto aumento rispetto al 2007. La maggior parte sono maschi. Tutti i dati

Sono 2.033 i casi denunciati all'Inail di malattie professionali legate all'amianto nel 2008, 1.985 nel 2007 e 1.910 nel 2006.
I dati sono stati resi noti oggi in occasione della sessione straordinaria del Civ Inail "Un futuro senza polvere. Giornata dedicata alle vittime delle patologie dell'amianto".
L'archivio del Registro nazionale dei mesoteliomi (patologia correlata all'esposizione alle fibre aerodisperse dell'amianto) contiene a gennaio 2009 informazioni relative a 9.166 casi di mesotelioma maligno rilevati in ragione di un sistema di ricerca attiva e di analisi standardizzata delle storie professionali, residenziali e familiari dei soggetti ammalati.

La percentuale di casi con un'età alla diagnosi inferiore ai 55 anni è pari a poco più del 10% del totale (11,7%).
Il 34,2% dei soggetti ammalati ha un'età compresa tra i 65 e i 74 anni e la metà dei casi tra 61 e 76 anni. Fino a 45 anni la malattia è rarissima (solo il 2,7% del totale dei casi registrati).
L'età media alla diagnosi è di 68,3 anni senza differenze apprezzabili per genere (69,1 anni nelle donne e 68,3 negli uomini).
Rispetto alla sede anatomica di insorgenza, l'età più bassa si registra per i casi a carico del pericardio (61,2 anni di eta' in media nei 36 casi disponibili).
E' riscontrabile una forte relazione tra livello di certezza diagnostica ed età. Nei soggetti in età avanzata e' meno frequente disporre di una diagnosi di certezza. In particolare, l'età media alal diagnosi passa da 66,7 nei casi di mesotelioma maligno certo, a 72,1 nei casi probabili a 75,5 nei casi possibili.
Il rapporto di genere (maschi/femmine) è pari a 2,6. Il 72,4% dei 9.166 casi archiaviati è di sesso maschile. La percentuale di donne passa dal 26,6% per i mesoteliomi pelurici a 36% e 41% rispettivamente per i casi di pericardio e del peritoneo, con una differenza significativa malgrado la limitata consistenza della casistica per i mesoteliomi pericardici.

Leggi anche:
Incidenti sul lavoro: 490 morti nei primi sei mesi del 2009

Leggi tutto