Gela: uccide i figli tentando il suicidio

vanessa lo porto
1' di lettura

Una donna si è gettata in mare insieme ai due bambini. Lei si è salvata, ma loro sono morti. Si era da poco separata dal marito

E' stata arrestata con l'accusa di duplice omicidio Vanessa Lo Porto, la donna di 30 anni che oggi a  Gela (Caltanissetta) ha ucciso i suoi due bambini nel tentativo di suicidarsi insieme a loro. Adesso si trova piantonata all'ospedale in  stato di choc. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la 30enne  avrebbe cercato di togliersi la vita a causa della separazione dal marito, Marco D'Augusta, 42 anni operaio, dal quale aveva avuto Andrea Pio, 9 anni, affetto da autismo, e Rosario, 2 anni. Così a bordo di un'auto avrebbe raggiunto contrada Manfria, una località balneare tra Gela e Licata (Agrigento) e avrebbe messo a segno l'insano gesto. Vigili del fuoco, carabinieri e polizia hanno gia' recuperato il corpo senza vita del maggiore dei due fratellini, mentre proseguono le ricerche del bimbo di due anni. Le operazione, nelle quali e'  impiegato anche un elicottero, pero' sono rese difficoltose a causa  delle cattive condizioni del mare.

Leggi tutto