Roma, cadavere di donna trovato sull'Aventino

1' di lettura

Il corpo rinvenuto da alcuni romeni fra gli alberi di una collinetta costellata di baracche e giacigli di fortuna. La zona è frequentata da trans e prostitute

Il cadavere di una donna di 30-40 anni è stato trovato da alcuni romeni, che hanno avvisato i carabinieri, in un'area verde nella zona di piazza di Santa Balbina, all'Aventino, alle spalle della Fao. Il corpo, vestito, è stato trovato in posizione supina in un boschetto nei pressi di viale Guido Baccelli, la strada che collega viale delle Terme di Caracalla alla Cristoforo Colombo, sulla collinetta che sovrasta il deposito collegato al vicino palazzo della Fao. I carabinieri hanno riscontrato una grossa ecchimosi all'altezza di un occhio, che potrebbe anche essere dovuta a una caduta, e nessun'altra ferita. Ancora da stabilire l'ora del decesso e l'identità della vittima: non sono stati infatti ritrovati documenti o effetti personali.

L'autopsia stabilirà se si sia trattato di un omicidio o di una morte naturale. La donna era vestita normalmente: indossava pantaloni, una maglia e un giacchino. A chiamare i carabinieri sono stati alcuni romeni che usano decine di baracche presenti sulla collinetta come giaciglio, come dimostrano le scarpe, i materassi e le coperte disfatte.

Guarda anche:
Delitto di Como, arrestato il marito: tradito dagli sms

Leggi tutto