Il volto de L'Aquila, un anno dopo il sisma

L'Aquila, via Roma angolo via degli Abruzzi, aprile 2010 ©Agenzia Massimo Sestini
1' di lettura

308 vittime, 1600 feriti, 65.000 sfollati, 19.105 edifici privati inagibili. Reportage nel cuore della città che vuole tornare a vivere. GUARDA I VIDEO

TERREMOTO IN ABRUZZO, LO SPECIALE

L'Aquila, un anno dopo: LE FOTO
Abruzzo, il ritorno alla normalità: LE FOTO
Onna, Paganica: ieri e oggi. LE FOTO

Un viaggio nella città che il 6 aprile 2009 è stata colpita al cuore. Un viaggio tra le strade de L'Aquila, come si presenta oggi agli occhi di chi la vede per la prima volta. Palazzi divelti, calcinacci per terra, macerie, impalcature, zone transennate e vietate al traffico.. 12 mesi dopo la tragedia gli aquilani hanno un tetto sopra la testa, ma sognano ancora il giorno in cui potranno tornare ad abitare le loro case. E tra i tanti i problemi da risolvere ci sono nuovi timori da affrontare: "Su 70mila abitanti ci sono 17mila cassaintegrati. E i piccoli imprenditori sono in ginocchio perché non hanno ricevuto sufficienti aiuti per far fronte a tutte le spese - racconta una giovane aquilana mentre mostra a Beppe Severgnini il nuovo volto de L'Aquila - Se questa città viene abbandonata e viene trascurata, purtroppo diventerà facile preda della criminalità organizzata".

GUARDA IL REPORTAGE DA L'AQUILA

Leggi tutto