Arrestato per pedofilia il responsabilie dei chierichietti

1' di lettura

A Varna (Bressanone) in manette un laico, aiuto parroco di 28 anni: è accusato di aver abusato di 4 ragazzini. I fatti contestati sono avvenuti tra il 2006 e il 2009

Arresto choc in Alto Adige per pedofilia negli ambienti della chiesa. Il responsabile dei chierichetti di Varna, paesino di quattromila abitanti della Val d'Isarco non distante da Bressanone, è stato arrestato con la pesante accusa di violenza sessuale su minorenni, produzione e detenzione di materiale pedopornografico.
L'uomo, 28 anni, è stato tratto in arresto lunedì sul posto di lavoro dove ricopre l'incarico di tecnico. Tre settimane fa era stato sequestrato presso la sua abitazione il computer. All'interno sono state trovate numerose foto ed un filmato dal contenuto pedopornografico scattate in varie occasioni comprese le gite ed i soggiorni estivi. I file, cancellati dal laico perché nel frattempo era venuto a sapere di essere stato denunciato da quattro mamme, sono stati ripristinati dai periti informatici della Procura della Repubblica di Bolzano.
L'indagine, coordinata dal pubblico ministero bolzanino Donatella Marchesini, era scattata nel dicembre scorso a seguito di una prima denuncia. Il pm sostiene che il numero delle vittime (attualmente quattro ragazzi dell'età compresa tra gli 11 ed i 14 anni) possa aumentare perché sulle foto e nel filmato vi sono altri bambini che per il momento non sono ancora stati identificati.

L'arrestato, che era stato sospeso dal parroco di Varna non appena è venuto a conoscenza dell'inchiesta aperta dell'autorità giudiziaria, collaborava con altre associazioni (Caritas, Alpenverein e vigili del fuoco volontari) occupandosi proprio di attività giovanili.

Leggi tutto