Carabiniere arrestato per l'omicidio Cafasso

1' di lettura

E' finito in carcere il maresciallo Testini, coinvolto nello scandalo del ricatto all'ex governatore Marrazzo: ora è accusato del delitto del pusher dei trans

CASO MARRAZZO, l'ALBUM FOTOGRAFICO

Il maresciallo dei carabinieri della compagnia trionfale, Nicola Testini, è stato arrestato dal Ros in relazione alla morte di Gianguerino Cafasso, il pusher dei trans deceduto il 12 settembre scorso a causa di una dose letale di droga.
L'accusa contestata al maresciallo è di omicidio volontario premeditato e cessione di stupefacenti. Ad emettere il provvedimento cautelare è stato il Gip di Roma Renato Laviola sui richiesta del procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo e del pm Rodolfo Sabelli.

Testini è stato arrestato ad Adelfia in provincia di Bari. Il maresciallo dei carabinieri era già finito in manette lo scorso ottobre in relazione al ricatto ordito nei confronti dell'allora governatore del Lazio Piero Marrazzo, dimessosi a seguito dello scandalo dei trans. Tornato in libertà su disposizione del tribunale del riesame di Roma, Testini era in attesa di un nuovo pronunciamento dopo l'annullamento della cassazione della sua scarcerazione.

Leggi tutto