Palermo, gioielliere mette in fuga i rapinatori

1' di lettura

Colpi d’arma da fuoco contro due banditi che avevano aggredito il titolare del negozio nel centro cittadino. Panico tra i vicoli del capoluogo siciliano

Colpi di pistola nel centro di Palermo. Il figlio di un gioielliere ha esploso una decina di colpi d'arma da fuoco contro due banditi che avevano aggredito il titolare dell'esercizio commerciale. il gioielliere aveva appena aperto il negozio quando e' stato aggredito e spintonato da due banditi che, taglierino in mano, gli hanno intimato di aprire la cassaforte. Il titolare, però, ha urlato richiamando l'attenzione del figlio che abita in un appartamento sopra l'attività commerciale e che ha raggiunto il padre brandendo una pistola e puntandola contro i malviventi. Poi ha esploso in aria tra gli otto e i dieci colpi di pistola e i due rapinatori sono fuggiti tra le viuzze circostanti abbandonando una borsa con attrezzi da scasso, corde e altro materiale.

Guarda anche:
Rapina in un bar di Napoli: un video inchioda i ladri

Leggi tutto