Altamura, duplice omicidio di stampo mafioso

1' di lettura

Regolamento di conti in provincia di Bari. Due pregiudicati sono stati freddati in perfetto stile mafioso mentre erano a bordo della loro auto. Sulla vicenda indagano i carabinieri del capoluogo pugliese

E' il regolamento di conti l'ipotesi seguita dagli investigatori per il duplice omicidio di stamane ad Altamura (Bari) in cui sono stati uccisi Rocco Lagonigro,  32 anni, e Vincenzo Ciccimarra, 38, entrambi noti alle forze  dell'ordine. L'obiettivo principale era sicuramente Lagonigro, già scampato a un agguato alcuni anni fa. Attualmente era legato al clan  dei Palermiti che controlla il quartiere Japigia di Bari. I due non hanno avuto scampo.

Ciccimarra, a bordo di una Fiat Stilo, era andato a prendere Lagonigro a casa sua in via Ariosto. I killer hanno teso l'agguato,  bloccando la loro auto e sparando oltre una trentina di colpi di pistola, calibro 9, freddandoli entrambi. Sono poi fuggiti. Sia  Lagonigro che Ciccimarra hanno tentato la fuga. Il primo è stato  trovato riverso per terra, il secondo ancora in auto. Sul duplice  omicidio stanno indagando i carabinieri.

GUARDA ANCHE:

Omicidio nel Barese, 76enne trovato con la gola recisa
Denuncia pizzo, imprenditore scomparso nel Barese
Denunciò il pizzo: imprenditore scomparso ad Altamura



Leggi tutto