Rai per una notte, Benigni: “La libertà è erotica”

1' di lettura

Il premio Oscar, alla serata organizzata a Bologna da Michele Santoro e dalla redazione di Annozero, lancia un invito: avanti “con la carica dei 101, secondo Verdini, una sessantina secondo la questura”. Guarda tutti i video

Guarda tutte le clip tratte da Rai per una notte

Tutte le foto della serata al Paladozza

“Stavo partendo per lo Zimbawe, il Paese della libertà. E’ il Paese dei masai, anzi dei masi!”. Così Roberto Benigni inizia l’intervista di Sandro Ruotolo, proposta al Paladozza durante Rai per una notte, la serata organizzata a Bologna per dire no alla censura tv. Una trasmissione, realizzata da Michele Santoro e dallo staff di Annozero per protestare contro il blocco dei talk show imposto alla televisione pubblica, che ha visto per la prima volta il web come principale mezzo di diffusione.

Ed è “libertà” la parola più ricorrente dello scoppiettante intervento del premio Oscar. Un valore, sottolinea scherzando il comico, che in Italia regna sovrano: “In quale altro Paese, si può manifestare contro i giudici? In nessuno ma nel nostro sì. In quale altro Paese si possono fare leggi ad personam? Da nessuna parte tranne che in Italia. In quale Paese si può chiudere una trasmissione? In nessuno, solo qui. Quindi è il Paese della Libertà”.

Nel suo intervento Benigni ha citato anche Sant'Agostino: "Diceva che la libertà, proprio riferendosi a Santoro, anche quando se ne fa un cattivo uso è un bene, se la verità non è libera, la libertà non è vera" Poi Benigni ha baciato il giornalista Sandro Ruotolo, invitando ad andare avanti "con la carica dei 101, secondo Verdini, una sessantina secondo la Questura (con un riferimento alle cifre differenti diffuse sui partecipanti alla manifestazione del Pdl del 20 marzo, ndr)". Poi, al termine del suo intervento ha chiesto "due applausi per la democrazia e un applauso e saluto al caro Enzo Biagi". Perché, ha concluso, "la libertà è erotica".

Guarda anche:
Roberto Benigni su YouTube per Michele Santoro

Leggi tutto