Brenda, il legale: tante coincidenze con la morte di Cafasso

Brenda
1' di lettura

Dopo l’iscrizione nel registro degli indagati di un carabiniere per la morte del pusher, parla l’avvocato della famiglia del trans legato al caso Marrazzo: "Brenda potrebbe non essere morta per un incidente". Perquisito lo studio dell’avvocato di Cafasso

CASO MARRAZZO, L'ALBUM FOTOGRAFICO

"Cominciano a prendere corpo ipotesi inquietanti e quindi anche quella del possibile omicidio di Brenda". Così Walter Biscotti, uno dei legali di Brenda, il trans morto e coinvolto nello scandalo Marrazzo, ha commentato la notizia che vede indagato dalla Procura di Roma il maresciallo della Compagnia Trionfale con l'accusa di avere ucciso il pusher Gianguerino Cafasso.

"C'è - ha spiegato Biscotti - una sorprendente coincidenza di eventi e persone legate tra loro e una concatenazione non casuale: ciò fa pensare che Brenda non sarebbe morta per un semplice incidente".

Intanto i carabinieri del Ros hanno effettuato ieri una perquisizione nello studio dell'avvocato Marco Cinquegrana, difensore di Gianguerino Cafasso, il pusher e protettore di trans, deceduto per overdose il 12 settembre dello scorso anno in un albergo sulla Salaria, a Roma. Nel corso della perquisizione, secondo quanto si apprende, gli uomini dell'Arma hanno proceduto all'acquisizione dell'hard disk del computer dell'avvocato e hanno effettuato la copia della memoria del pc portatile. Scopo della perquisizione, presumibilmente, la ricerca del video integrale, di circa tredici minuti, dell'irruzione avvenuta il 3 luglio dello scorso anno nell'abitazione del transessuale Natalie in cui era visibile anche l'ex presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo.

Guarda anche
:
Carabiniere indagato per morte pusher Cafasso
Caso Marrazzo, restano in carcere due carabinieri
"Violenze e intimidazioni", il racconto di Marrazzo ai pm

Caso Marrazzo, per la morte di Cafasso ipotesi di omicidio volontario
Marrazzo, filmati ancora in possesso degli indagati
Brenda, la transessuale coinvolta nel caso Marrazzo trovata morta

Leggi tutto