Napoli, così la camorra vende i voti per elezioni

1' di lettura

Un vero e proprio mercato, con tanto di tariffario, messo in piedi da alcuni clan per la compravendita di schede elettorali in vista dell'appuntamento del 28 e 29 marzo. Con 25 mila euro si può acquistare un pacchetto di mille preferenze

VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

Un vero e proprio mercato. Ma in vendita non ci sono beni ma voti. E' così che la camorra mette le mani sulle elezioni, diffondendo un tariffario per i diversi pacchetti di voti acquistabili. Si parla di 25 o 50 euro a scheda elettorale e pacchetti di mille voti a 25 mila euro. Un fenomeno che è sotto la lente d'ingrandimento della Digos di Napoli.

Intanto oggi è stata sgominata un'organizzazione camorristica collegata al clan Mallardo: 12 arresti e maxi sequestro di beni nel Lazio.

Guarda anche:
Tutte le notizie sulla camorra

Leggi tutto