Caso Uva, l'amico-testimone sarà ascoltato dal pm

Giuseppe Uva
1' di lettura

Alberto Biggiogero, amico di Giuseppe Uva, l'artigiano di Varese morto in ospedale nel 2008 dopo aver trascorso una notte in caserma, sarà sentito dal magistrato titolare dell'inchiesta. Lo ha detto il procuratore capo Maurizio Grigo

LE FOTO CHOC DI GIUSEPPE UVA

Sarà sentito dal pm titolare dell'inchiesta, Alberto Biggiogero, l'amico di Giuseppe Uva, l'artigiano di Varese deceduto in ospedale dopo essere stato fermato dai carabinieri per ubriachezza il 14 giugno del 2008. Lo ha detto il procuratore capo di Varese, Maurizio Grigo, in un'intervista al Giornale Radio Rai. Sulla richiesta di una nuova autopsia, Grigo ha detto: "Si vedrà. So che l'avvocato della famiglia Uva farà una memoria. Se il legale ravvisa qualche ipotesi di inesattezza, i colleghi la valuteranno". Il procuratore capo ha anche ricordato che il 13 ottobre dell'anno scorso la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio di due medici per omicidio colposo.

Guarda anche:
I familiari: "Morto dopo un pestaggio in caserma"
Varese, "nel 2008 un altro caso Cucchi"

Leggi tutto