Genova, omicidio piccolo Ale. Convalidati gli arresti

1' di lettura

Resteranno in cella con l'accusa d'omicidio volontario aggravato Giovanni Antonio Rasero e la sua compagna Caterina Mathas, mamma del neonato d'otto mesi trovato esanime nel suo lettino. Il gip ha confermato la custodia cautelare in carcere

Accogliendo la richiesta avanzata dal pm Marco Airoldi, il gip Vincenzo Papillo ha convalidato, nel pomeriggio del 20 marzo, la custodia cautelare in carcere della 26enne Caterina Mathas e del suo compagno 29enne Giovanni Antonio Rasero, accusati di omicidio volontario del piccolo Alessandro, il figlio di otto mesi della donna. La convalida degli arresti è stata così motivata nella relativa ordinanza:  "Date la gravità del reato e la personalità della coppia, priva di capacità di controllo dei propri impulsi aggressivi, sussiste il pericolo d'altri reati dello stesso genere".

Gli interrogatori di garanzia dei due si sono conclusi nel carcere di Marassi poco dopo le 20 del 19 marzo, alla presenza degli avvocati difensori e del pubblico ministero Marco Airoldi.
 
A quanto si è appreso, ciascuno dei due arrestati ha ribadito la propria versione dei fatti già data agli investigatori della polizia il giorno del delitto e ribadita al pm Airoldi negli interrogatori-fiume della notte scorsa. In sostanza, ciascuno ha ribadito di essere estraneo alle violenze sul bambino (che è morto per lo sfondamento del cranio) ed ha implicitamente accusato l'altro.

Caterina Mathas, in particolare, ha sottolineato di essersi allontanata per circa un'ora dal monolocale di Nervi, lasciando così solo Rasero con il figlio, per andare in cerca della cocaina da usare per la serata. Per questo motivo gli investigatori hanno acquisito le registrazioni delle telecamere di sicurezza del residence di Nervi e stanno acquisendo i dati delle celle telefoniche per calcolare con esattezza i tempi di assenza della donna.

Per altro l’arco di tempo in cui è avvenuta la morte del piccolo Alessandro è ancora, al momento, troppo ampio e saranno necessari nuovi esami medico legali. Per ciò il pm Airoldi non ha ancora rilasciato il nulla osta per la sepoltura del corpicino.


GUARDA ANCHE:

Genova, si indaga ancora sul piccolo Alessandro
Genova, ucciso bimbo di 8 mesi. Arrestati madre e compagno

Leggi tutto