Lunedì 22 marzo sciopero del trasporto aereo

1' di lettura

Dalle 12 alle 16 si fermano i piloti e gli assistenti di volo Alitalia Cai e di tutto il personale Meridiana. Da sabato 20 marzo sciopera anche il personale di cabina della British Airways. Scopri l'elenco dei voli garantiti

Sciopero nei cieli. Lunedì 22 marzo si fermano per 4 ore, dalle 12 alle 16, i piloti ed assistenti di volo Alitalia Cai e di tutto il personale Meridiana.

A proclamare lo sciopero nel gruppo Alitalia Cai, la Filt Cgil e le associazioni professionali dei piloti Ipa e Anpac e degli assistenti di volo dell'Avia "per la mancata soluzione a tutte le problematiche del personale navigante".
Lo sciopero di tutto il personale di Meridiana Fly è proclamato da Filt Cgil, Anpac, Up, Avia e Sdl per "le problematiche conseguenti al piano di ristrutturazione aziendale". Lo stop dei lavoratori dei servizi di terra, proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugltrasporti, è per "l'atteggiamento d'indisponibilità delle aziende di handling e dell'associazione Assohandlers al rinnovo del contratto nazionale di settore scaduto da oltre due anni".

Voli garatiti - E' pubblicato sul sito dell'Enac l'elenco dei voli minimi garantiti, in base alle legge sugli scioperi nei servizi pubblici, in occasione delle astensioni dal lavoro a carattere nazionale nel trasporto aereo proclamate per lunedì prossimo.
Gli scioperi interessano sia il personale di handling - servizi di assistenza a terra - sia il personale delle compagnie aeree Alitalia, Air One e Meridiana Fly. L'Enac invita i passeggeri che hanno in programma voli nella fascia oraria interessata allo sciopero, a contattare le compagnie per ulteriori informazioni.

British Airways
- Iniziano sabato 20 marzo tre giorni di sciopero del personale di cabina della British Airways: sono infatti falliti i colloqui tra l'azienda e il sindacato Unite. Si tratta di una prima tre giorni di agitazione, cui ne dovrebbe seguire atri quattro a partire dal marzo. Sciopereranno circa 12 mila dipendenti. Il segretario generale di Unite, Tony Woodley, ha annunciato poco fa che le parti non sono state in grado di trovare un'intesa sulla disputa, che riguarda i contratti e le condizioni di lavoro per i nuovi assunti. "Questa azienda non vuole negoziare, e alla fine vuole andare alla guerra con questo sindacato. Noi sosterremo i nostri iscritti", ha dichiarato.

Guarda anche:

Le prospettive della nuova Alitalia per il 2010
Alitalia, così è volato il primo anno di Cai
Lo spot con Raoul Bova e tutte le sue parodie

Fotogallery

Il network e la flotta oggi
Fotostoria del passaggio da Alitalia a Cai
Un anno fa il funerale della compagnia

Leggi tutto