Napoli e l’eterna emergenza “monnezza”

1' di lettura

Sembra che il capoluogo campano non riesca ad uscire dall’urgenza immondizia. In provincia la situazione non migliora, con i netturbini che non ricevono lo stipendio da mesi. E intanto si teme l’infiltrazione della Camorra negli appalti ai privati

Torna l’emergenza rifiuti nel capoluogo campano. Diversi i cumuli anche nel pieno centro di Napoli e lungo i vicoli dei Quartieri Spagnoli. Cassonetti strapieni, passaggi pedonali intasati dai sacchetti della “monnezza”. A tre mesi di distanza dall’annuncio da parte di Silvio Berlusconi della “missione compiuta”, a Napoli sembra essere tornato tutto come prima, se non peggio.

E l’emergenza non si ferma nel comune più grande della Campania. Nel Casertano permane lo stato di disagio per le tonnellate di rifiuti accumulate in questi giorni di astensione dal lavoro degli oltre 1100 dipendenti del Consorzio Unico di rifiuti, che assicura il prelievo dell' immondizia in 62 comuni di Terra di lavoro ed in tre del  Napoletano.

 I lavoratori sollecitano il pagamento dello stipendio di febbraio e in tanti si dicono preoccupati per gli esuberi  annunciati. Questa mattina non sono annunciati blocchi stradali, che dal 10 marzo scorso hanno creato problemi alla viabilità tra Caserta e S.Maria Capua Vetere. Resta bloccato il sito di tritovagliatura, l'ex Cdr di S.Maria Capua Vetere dove i lavoratori che presidiano la struttura consentono solo lo  sversamento del percolato, nonché la discarica di S.Tammaro.  Alcuni comuni hanno risolto momentaneamente il problema  affidandosi a ditte private. Una soluzione che, secondo le forze dell'ordine potrebbe essere sfruttata dalla criminalità  organizzata e sulla quale vigilano polizia e carabinieri.
 
GUARDA ANCHE:

Rifiuti in Campania, Corte Ue condanna l'Italia
Se l'ordinaria emergenza permette di aggirare la legge

Napoli, torna l'incubo dei rifiuti
Rifiuti: Bertolaso chiede il commissariamento di 9 comuni della Campania
Castel Volturno: la rivolta degli immigrati
Castel Volturno: dopo la strage arrivano 400 agenti
Campania, che cosa serve per uscire dall'emergenza rifiuti

Leggi tutto