Caso Mesiano, Claudio Brachino sospeso per 2 mesi

1' di lettura

A cinque mesi dal servizio televisivo sulla vita privata del giudice della sentenza Cir-Fininvest, trasmesso da "Mattino 5", l'Ordine dei Giornalisti della Lombardia è intervenuto contro il direttore della testata del gruppo Mediaset Videonews

Il 15 ottobre 2009 aveva sollevato un vero e proprio polverone il servizio di Mattino 5 su Raimondo Mesiano, il giudice della sentenza Cir-Fininvest seguito dalle telecamere di Canale 5 in alcuni momenti della sua vita privata.

Claudio Brachino, direttore responsabile della testata giornalistica del gruppo Mediaset Videonews, si era difeso, affermando l'inesistenza del linciaggio mediatico nei riguardi del magistrato. Aveva, però, riconosciuto che, se fosse potuto tornare indietro, avrebbe curato meglio il servizio. A costruire il cosiddetto caso Mesiano aveva contribuito anche l'articolo "Mondadori, il giudice brindò alla fine di Silvio", pubblicato su Il Giornale.
Il 15 marzo, a distanza di cinque mesi, è arrivata la decisione dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, che ha irrogato a Brachino una sospensione di 60 giorni, per aver violato l'articolo 2 della legge professionale del 3 febbraio 1969.

In un comunicato dell'Ordine la sanzione è stata ricondotta al mancato rispetto delle leggi deontologiche e alla violazione della privacy "al fine di screditare la reputazione del protagonista del video e delegittimare agli occhi dell'opinione pubblica la sentenza da lui emessa in precedenza nei confronti di Fininvest".
Per il consiglio dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia il servizio "ha prodotto un effetto diffamatorio nel suo insinuare presunte stravaganze e stranezze del personaggio, fino a sfiorare il vero e proprio dileggio. Immagini non essenziali (addirittura il colore dei calzini) costituiscono l'unico contenuto del servizio e sono sostenute da un commento a mo' di gossip". Nella conclusione il comunicato ha rilevato che "risulta quanto meno fuorviante alimentare dubbi sulle inchieste di un giudice in virtù della scelta del colore dei suoi calzini".
Stessa sanzione è stata irrogata dall'Ordine dei Giornalisti di Sicilia ad Annamaria Spinoso, autrice del commento al filmato su Mesiano, messo in onda da Mattino 5.

Guarda anche:
Franceschini invita a indossare calzini turchini come Mesiano
La difesa di Brachino
Bufera su Canale 5 per il servizio su Mesiano
Fininvest dovrà risarcire 750mln a Cir

Leggi tutto