Emanuela Orlandi, il fratello: "Intervenga il Vaticano”

1' di lettura

Pietro Orlandi a SKY TG24: “Mia sorella è una cittadina vaticana. L’ho chiesto tante volte e lo ripeto: dovrebbe essere un dovere della Santa Sede pretendere la verità sul caso”. E sui nuovi indagati: è un conforto

Ospite di SKY TG24 Mattina il fratello di Emanuela Orlandi, la ragazza scomparsa il 22 giugno del 1983 all’età di 15 anni. “Sono passati 26 anni. Emanuela è una cittadina vaticana. Io l’ho chiesto tante volte e lo ripeto: che il Vaticano entri in campo e pretenda la verità. Dovrebbe essere il loro dovere”. E sui tre nuovi indagati: è un conforto.

Guarda anche:
Caso Orlandi, due nuovi indagati
Scomparsa Emanuela Orlandi: dopo 26 anni c'è un indagato
Alì Agca: Emanuela è viva
Il pentito Abbatino: "Renatino ordinò il sequestro"
La mamma di Emanuela: sono 26 anni che aspetto di abbracciarla
Il caso Orlandi: la scheda
Minardi ai pm: Emanuela è morta

Leggi tutto