Via Poma, la vedova e il figlio di Vanacore non testimoniano

1' di lettura

Si sono svolti a Monacizzo i funerali dell'ex portiere del palazzo dove fu assassinata Simonetta Cesaroni. Intanto i suoi parenti hanno annunciato che non ci saranno alla ripresa del processo

Si sono svolti questo  pomeriggio nella chiesa di San Pietro Apostolo a Monacizzo, frazione di Torricella in provincia di Taranto, in un clima mesto i funerali di Pietrino Vanacore, 78 anni, l'ex portiere del palazzo di via Poma a Roma dove nel 1990 fu assassinata Simonetta Cesaroni.

Non ci saranno domani, alla ripresa del processo per l'omicidio di Simonetta Cesaroni, la vedova di Pietrino Vanacore, Giuseppa De Luca, ed il figlio Luca, già citati come testimoni dalla III corte di assise presieduta da Evelina Canale. Entrambi lo hanno comunicato ai carabinieri dai quali avevano ricevuto la notifica della citazione.

Guarda anche:
Per l'autopsia Vanacore è morto annegato
Via Poma, si è ucciso Pietro Vanacore
Delitto di via Poma, la scheda
La lettera di Simonetta Cesaroni: "Sono nauseata da tutto"
Le ultime immagini di Simonetta Cesaroni
L'infinito giallo romano: da via Poma a Rebibbia
Via Poma, "Raniero Busco è innocente": lo difende la moglie
L'omicidio di Simonetta Cesaroni, al via il processo dopo vent'anni

Leggi tutto