Preso boss dei Casalesi, polizia aggredita

1' di lettura

Ciro Gallo, latitante del clan dei Caselesi, è stato fermato dagli agenti della Squadra Mobile di Napoli. Insulti e minacce ai poliziotti da parte di una piccola folla che si era radunata davanti alla Questura

Uomini della polizia aggrediti e insultati da parenti e amici del boss. Non è una scena inusuale quella che si è vista a Napoli, dopo l’arresto del boss Ciro Gallo. L’uomo, latitante del clan dei Casalesi, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli in collaborazione con gli agenti del Commissariato di Frattamaggiore. L'uomo, 34 anni, era latitante dallo scorso mese di luglio ed è destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Dda per estorsione aggravata dal vincolo camorristico.

Guarda anche:
Napoli, così uccide la camorra
Camorra, i Casalesi perdono pezzi
Camorra, anche un coccodrillo usato per le estorsioni

Leggi tutto