Inchiesta appalti, interrogatori per Balducci e Piscicelli

Angelo Balducci
1' di lettura

Nel carcere di Regina Coeli il gip ha sentito l'ex presidente del Consiglio dei lavori pubblici, che ha respinto l'accusa di corruzione dichiarandosi estraneo ai fatti, e l'imprenditore per il quale è stata presentata richiesta di scarcerazione

Procede senza sosta l'inchiesta sugli appalti nelle Grandi Opere. Oggi c'è stato il terzo interrogatorio per Angelo Balducci, accusato di corruzione. L'ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici si è dichiarato estraneo ai fatti. Secondo le accuse Balducci avrebbe gestito il potere conferitogli in modo personalizzzato ed egoistico avvalendosi di una vera e propria rete di relazioni in cui compare anche l'imprenditore Francesco De Vito Piscicelli. Per lui l'interrogatorio di garanzia si è concluso con una richiesta di scarcerazione.

Guarda anche:

Inchiesta appalti, Verdini: ho solo aiutato un amico
Appalti: in carcere l'uomo che rise del terremoto
Inchiesta G8, Balducci e Giovampaola rispondono al gip
Prima pagina: le nuove intercettazioni sulla "cricca"

Leggi tutto