Meredith, Guede smentisce: non ho mai parlato con Alessi

1' di lettura

L’ivoriano nega di aver fatto delle confidenze sul delitto di Perugia al muratore siciliano, condannato per l’omicidio di Tommy. Confessioni, riportate nel verbale depositato dai difensori di Sollecito, in cui scagionerebbe Amanda e Raffale

"Non ho mai parlato con Mario Alessi delle mie questioni processuali": Rudy Guede lo ha detto stamani ai suoi difensori, gli avvocati Walter Biscotti e Nicodemo Gentile che lo hanno incontrato nel carcere di Viterbo. L'ivoriano - hanno riferito i legali - ha "smentito nella maniera più assoluta" di avere fatto le confidenze delle quali si parla nel verbale depositato dai difensori di Raffaele Sollecito.

Guede ha appreso ieri sera dalle televisioni delle rivelazioni di Alessi. I due sono stati detenuti a lungo nella stessa sezione del carcere di Viterbo riservata a chi è accusato di reati a sfondo sessuale. Da qualche tempo sono invece in aree diverse del penitenziario. Agli avvocati Biscotti e Gentile, l'ivoriano è apparso "tranquillo ma infastidito" da quanto sta accadendo. I legali hanno annunciato azioni legali nei confronti di Alessi non appena avere appreso del contenuto del verbale. "E' un tentativo di disperati - ha detto Biscotti - che si aggrappano con altri disperati. Ci sono tra l'altro ore e ore di intercettazioni ambientali dei colloqui tra Rudy e i suoi amici ma mai il nostro assistito accenna al suo processo. Come si può pensare che lo abbia fatto con Alessi?".

Guarda anche:
Mez, i legali di Sollecito depositanto un verbale con confidenze di Guede

Omicidio Meredith, attenuanti ad Amanda e Raffaele perché giovani e innocenti
Meredith, la lettura della sentenza di primo grado per Amanda e Raffaele
Rudy Guede come la Franzoni: in appello pena ridotta
Le tappe del caso Meredith Kercher

Leggi tutto