Mez, Guede a Mario Alessi: Amanda e Raffaele sono innocenti

1' di lettura

Lo avrebbe confidato l’ivoriano, condannato in appello a 16 anni per l’omicidio di Meredith Kercher, all’assassino di Tommaso Onofri, suo compagno di carcere. Il verbale è stato depositato in procura dalla difesa di Sollecito

Il verbale di una deposizione resa da Mario Alessi, il muratore siciliano condannato per il sequestro e l'omicidio del piccolo Tommaso Onofri, è stato depositato oggi alla procura di Perugia dalla difesa di Raffaele Sollecito, lo studente di Giovinazzo condannato in primo grado a 25 anni di carcere per l'omicidio di Meredith Kercher (per lo stesso delitto è stata condannata in primo grado a 26 anni di reclusione Amanda Knox e, in appello, a 16 anni Rudy Guede).

La deposizione sarebbe stata resa da Alessi agli stessi legali di Sollecito, nell'ambito di alcune indagini difensive portate avanti in vista anche del processo di appello. Il muratore, compagno di cella di Rudy Guede nel carcere di Viterbo, avrebbe riferito di avere ricevuto dall'ivoriano alcune confidenze in relazione all'omicidio della studentessa inglese. In particolare, secondo Alessi, Guede nelle sue confidenze, avrebbe escluso il coinvolgimento dei due ex fidanzatini nell'omicidio, di cui, invece, sarebbe responsabile un altro uomo presente nella casa del delitto quando Mez è stata uccisa e non ancora identificato.

"Manteniamo il massimo riserbo – ha detto oggi uno dei legali di Raffaele, Luca Maori -. Ci sono degli atti al vaglio della procura che siano sicuri deciderà per il meglio".

Proprio ieri la Corte d'assise di Perugia ha depositato le motivazioni della sentenza di condanna di Raffaele Sollecito e Amanda Knox, nei confronti della quale i legali dei due ex fidanzatini si sono già detti pronti a dare battaglia nel processo di appello. "Ogni giudice propone una ricostruzione diversa dell'omicidio di Meredith Kercher - ha detto oggi l'avvocato Maori - Speriamo che il quarto dica la cosa giusta e cioè che Amanda e Raffaele sono estranei all'omicidio. Non si può condannare due giovani ragazzi sulla base solo di supposizioni". Di conclusioni "non supportate da prove" parlano anche i genitori di Amanda, Edda Mellas e Curt Knox.

Guarda anche
:
Omicidio Meredith, attenuanti ad Amanda e Raffaele perché giovani e innocenti
Meredith, la lettura della sentenza di primo grado per Amanda e Raffaele
Rudy Guede come la Franzoni: in appello pena ridotta
Le tappe del caso Meredith Kercher

Leggi tutto