L'allarme dei servizi: rischi per uomini delle istituzioni

1' di lettura

Terrorismo, la relazione 2009 al Parlamento sulla politica dell'informazione per la sicurezza. "Cellule di Al Qaeda pronte all'attacco". Allerta per i soldati italiani in Afghanistan

''Per l'impegno e la partecipazione alle missioni internazionali, per la determinazione a contrastare il terrorismo, ribadita anche in sede internazionale, nonchè in quanto simbolico epicentro della Cristianita''' l'Italia resta uno degli obiettivi del terrorismo internazionale. A ribadire la necessita' di non abbassare la guardia contro le cellule teroristiche, soprattutto di matrice salafita-jihadista, sono i nostri 007 che hanno segnalato il pericolo nella ''Relazione 2009 sulla politica dell'informazione per la sicurezza'', presentata al Parlamento.

I nostri servizi di sicurezza definisce proprio il terrorismo islamico ''il piu' insidioso fattore di rischio per la sicurezza del nostro Paese e degli interessi nazionali all'estero''. In particolare, i nostri servizi di sicurezza sottolineano il rischio che ''personalita' istituzionali o personaggi noti, ritenuti colpevoli di comportamenti dissacratori nei confronti dell'islam'', possano essere esposti a rischi.

Guarda anche:
Milano, attentato contro una caserma
Kabul, attacco agli italiani: morti sei parà

Leggi tutto