Napoli, è mistero sulla morte di un’anziana

1' di lettura

E’ giallo sulla morte di Annunziata Valente, 76 anni, trovata morta nella sua abitazione nel quartiere di Pianura. La donna sarebbe stata picchiata e soffocata con una busta di plastica. I Carabinieri sospettano un omicidio a scopo di rapina

Nessun segno di effrazione, casa apparentemente in ordine. Nessun oggetto di valore sembra essere stato portato via. Eppure Annunziata Valente, 76 anni è stata uccisa nella sua abitazione: prima picchiata e poi soffocata con una busta di plastica. E' accaduto a Pianura, quartiere della periferia di Napoli, dove nessuno, al momento, sa darsi una spiegazione sulla morte dell'anziana.

Le indagini dei carabinieri sono tutt'ora in corso: s'indaga su omicidio, forse a scopo di rapina, ma non si escludono affatto le altre piste, nemmeno quella del suicidio. A dare l'allarme ai carabinieri sono stati i vicini preoccupati dal fatto che non vedevano la 76enne da un po’ di tempo. I carabinieri hanno trovato il corpo senza vita dietro la porta di ingresso: la testa era rinchiusa in una busta di plastica, ben legata. Il fatto che sulla porta non siano stati individuati segni di effrazione, è ipotizzabile che la vittima conoscesse il malvivente che l'ha uccisa. Sarebbero state trovate anche delle tracce di sangue, il che rende probabile che ci sia stata una colluttazione, che la donna sia stata picchiata.

Nel quartiere c'è incredulità. Tutti conoscevano Annunziata Valente. Era benvoluta da tutti e la sua vita la descrivono come normale. In tanti, oggi, si sono raggruppati sotto l'abitazione dell'anziana, in via Aida. Vicini che in queste ore sono stati sentiti insieme allo stesso figlio dai carabinieri, al fine anche di ricostruire l'ultime ore di vita della donna. Nessuno, proprio in virtù della sua normalità, sa darsi una spiegazione.



Leggi tutto