Parisi: "Commissariare Fastweb è un delitto". Atteso Scaglia

1' di lettura

L’ad difende l’azienda coinvolta nell’inchiesta sul riciclaggio. Intanto oggi dovrebbe rientrare in Italia il fondatore Silvio Scaglia. Nei guai il senatore Pdl Di Girolamo per le foto alla festa con il boss della 'ndrangheta: nuove intercettazioni

L'amministratore delegato di Fastweb, Stefano Parisi, torna a difendere la sua azienda che è stata "associata - ha detto parlando con Maurizio Belpietro su Canale 5 - a fenomeni criminali gravissimi che non hanno nulla a che vedere con la storia e le persone di Fastweb". Parisi ha sottolineato che Fastweb è "una grande azienda italiana per la quale la reputazione è molto importante sul mercato. Non abbiamo banche che ci proteggono - ha sottolineato l'ad - e la reputazione è l'unica cosa che abbiamo".

L'eventuale commissariamento di Fastweb "credo che sia un delitto e un uso improprio della legge" sul commissariamento ha anche aggiunto Parisi. "Se il commissariamento serve a verificare che non si verifichino reati di questo tipo, ricordo che quella attività non c'è in Fasteweb - ha detto l'ad - da tre anni e mezzo e abbiamo dato tutte le evidenze possibili alla magistratura. Ora mettere a rischio un'azienda dove lavorano 3.500 persone e con 1,6 milioni di clienti, credo sia un delitto".

Torna invece oggi in Italia l'ex numero uno di Fastweb, Silvio Scaglia, che fa sapere di voler parlare al più presto con i magistrati, dicendosi "totalmente tranquillo sulla correttezza del mio operato". Per il Gip, Scaglia, "dominus pressoché assoluto di Fastweb", sapeva tutto.

Ieri sono stati ascoltati parte dei 56 arrestati e quasi tutti si sono avvalsi della facoltà di non rispondere: in particolare anche Mokbel e Murri, ritenuti figure chiave nell'inchiesta. A causa della controllata Sparkle, cui sono stati anche sequestrati 300 milioni, Telecom rinvierà al 25 marzo l'approvazione del bilancio del gruppo.

Leggi anche:
Riciclaggio, Scaglia: "Sono tranquillo"
Silvio Scaglia, il fondatore di Fastweb - La scheda
Chi è Nicola Di Girolamo
Riciclaggio, il Gip: frode tra le più colossali d'Italia
L'Antimafia chiede l'arresto di Scaglia e Di Girolamo

Corruzione, Montezemolo: "Sono mancate riforme adeguate"

Leggi tutto