Izzo, nozze in carcere a 35 anni dal massacro del Circeo

1' di lettura

Il 10 marzo il pluriomicida Angelo Izzo sposerà Donatella Papi, la giornalista che mesi fa era finita nella bufera anche per aver più volte affermato che dimostrerà l'innocenza dell'uomo

Angelo Izzo, condannato due volte all'ergastolo per efferati delitti ed ora recluso nel carcere di Velletri dove il prossimo 10 marzo sposerà la giornalista Donatella Papi. La notizia ha suscitato molto clamore in Molise dove il 28 aprile 2005, in una villetta di Ferrazzano, in provincia di Campobasso, Izzo uccise una madre e la figlia (di 14 anni), Maria Carmela Linciano e Valentina Maiorano, seppellendo poi i loro corpi nel giardino della casa. Izzo era in semilibertà a Campobasso.

E si ribella anche la Rete. Su Facebook sono numerosi i gruppi contro le nozze tra il pluriomicida noto come 'il mostro del Circeo' e la giornalista Donatella Papi fissate ufficialmente - almeno stando alle pubblicazioni - per il 10 marzo prossimo.
Tuttavia Izzo sul popolare social network non trova solo detrattori. Tra i 49 gruppi sorti spontaneamente in rete ce ne sono anche alcuni a sostegno del mostro del Circeo. Come 'Angelo Izzo amico d'infanzia.

Guarda anche:


Una giornalista vuole sposare il mostro del Circeo
Delitto del Circeo, Gianni Guido è libero

Leggi tutto