Napoli, in manette il super latitante Pasquale Vargas

1' di lettura

Uno degli uomini più spietati della Camorra, inserito nei 100 latitanti più pericolosi, affiliato al clan dei Casalesi, è stato arrestato dai carabinieri del capoluogo campano. Vargas è considerato uno dei killer più spregiudicati del clan

LE FOTO DELL'ARRESTO

È stato arrestato nel Napoletano il latitante Pasquale Giovanni Vargas, affilato al clan dei Casalesi, inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi. Lo riferiscono i carabinieri di Napoli, precisando che l'uomo, 43 anni, si nascondeva in un'abitazione di Giugliano, non molto distante dal suo comune di residenza e roccaforte del clan, Casal di Principe in provincia di Caserta.

Vargas era latitante da giugno 2005 e con la chiusura del processo Spartacus è stato condannato a 12
anni per associazione a delinquere di tipo mafioso. Secondo gli inquirenti, Vargas sarebbe il luogotenente di Francesco Bidognetti, uno dei capi storici del cartello di clan dei Casalesi. È ritenuto dalle forze dell'ordine uno dei killer e degli estorsori operanti a Casal di Principe, Mondragone e Castelvolturno, anche se non è stato finora condannato per questi reati.

Appreso dell’arresto, il Presidente del Senato, Renato Schifani, ha inviato un telegramma al Comandante dei Carabinieri, gen. Leonardo Gallitelli, per esprimere le sue congratulazioni "per questa importante operazione che conferma ancora una volta l'alto valore dell'impegno per la difesa della legalità da parte dell'Arma e dello Stato".

GUARDA ANCHE:

Tutte le notizie sulla Camorra

Leggi tutto