Vola giù dall'albergo, muore studentessa romana in gita

1' di lettura

La 18enne è deceduta dopo essere caduta nel vuoto dal sesto piano dell'hotel in cui alloggiava con i compagni di scuola a Londra. Non si esclude l'ipotesi del suicidio. La madre: "Non ci credo, aspettiamo l'autopsia"

Una diciottenne romana in gita a Londra con la sua classe è morta dopo essere caduta nel vuoto dal sesto piano dell'hotel in cui alloggiava con i compagni di scuola. Il fatto è avvenuto ieri sera, ed è stato confermato dal preside della scuola frequentata dalla ragazza, l'istituto Niccoll Machiavelli di via dei Sabelli. L'ipotesi del suicidio è quella più accreditata: la giovane si è all'improvvisamente allontanata dal gruppo, si pensa in preda ad un momento di crisi personale. "Era una ragazza splendida - racconta il preside Marcello Montagna - garbata, con ottimi risultati scolastici, quest'anno avrebbe dovuto affrontare la maturità classica". I compagni della giovane rientreranno domani in Italia: il papà e lo zio della diciottenne sono invece giunti oggi a Londra.

"Sognava di andare a Londra, la sua città preferita. E' partita felice, ma ritornerà a casa in una bara. Non possiamo credere che sia stato un suicidio, forse è stato un malore, ma aspettiamo l'autopsia". "Sono convinta che è stata la volontà di Dio". Lo ha detto Antonietta, la madre della studentessa.

Leggi tutto