I padani vanno alla secessione (virtuale)

Un sostenitore della Lega alla Festa dei popoli padani a Venezia
1' di lettura

Volete che il Veneto sia annesso "ai possedimenti dei Savoia?" È la domanda cui sono chiamati a rispondere i visitatori del nuovo portale multimediale leghista. E, stando alla classifica provvisoria, il 69% di loro tornerebbe volentieri indietro nel tempo

I padani vanno alla secessione virtuale. Volete che il Veneto sia annesso “ai possedimenti dei Savoia”? È la domanda cui sono chiamati a rispondere i visitatori di Padanianet, il nuovo portale multimediale del Carroccio. Veneti e non, possono tornare indietro al 1866, quando un plebiscito a suffragio universale maschile sancì l’ingresso nel Regno d’Italia. E cambiare, almeno virtualmente, la storia.

“Dichiariamo la nostra unione al regno d’Italia sotto il governo monarchico costituzionale del Re Vittorio Emanuele II e de’ suoi successori. Sì o no?”, recita il sondaggio del Carroccio, ben visibile su sfondo verde, nell’ambito di un portale attraverso cui si può accedere all’universo dell’informazione leghista (articoli di giornale, radio, video). Ebbene, stando alla classifica provvisoria, il 69% dei visitatori potendo tornerebbe indietro nel tempo per dire no all’Italia. Mentre solo il 31% accetterebbe di farsi governare dai Savoia e dai loro successori. Se sembrano accantonati i propositi di secessione, insomma, il popolo-web leghista non si priva del gusto di mutare, con un click, il passato.

Guarda anche:

Camicie Verdi, Borghezio: "Siamo tutti eversivi"

Leggi tutto