Cosenza, truffe assicurazioni auto: 10 arresti

1' di lettura

Sgominata un'organizzazione criminale di specialisti in truffe ai danni di compagnie assicuratrici. In manette anche un consigliere comunale. Determinanti le intercettazioni telefoniche ed ambientali

Simulavano incidenti stradali e certificavano lesioni personali mai subite dagli interessati per incassare gli indennizzi dalle compagnie assicurative. E' questo il sistema scoperto dagli agenti della polizia stradale di Cosenza che hanno compiuta una indagine che ha portato all' arresto di nove persone mentre altre 150 sono indagate.

Dalle indagini è emerso anche che alcune donne indagate hanno simulato di aver abortito a causa delle lesioni riportate in falsi incidenti. Le truffe alle compagnie assicurative avveniva, secondo l' accusa, con la complicità di avvocati e medici i quali avrebbero rispettivamente istruito le pratiche dei falsi incidenti e certificato le false lesioni. Le persone arrestate sono accusate di truffa ai danni di molteplici compagnie assicurative, falso ideologico in certificazioni mediche ed atti pubblici nonche' falsa testimonianza e perizie nel corso di procedimenti penali e civili. Nell'operazione della polizia stradale di Cosenza nord sono coinvolti tre studi legali, un ufficio di consulenza infortunistica stradale, cinque avvocati iscritti all'albo di Cosenza, due studi medici, quattro medici di base e due centri di fisioterapia.

Leggi tutto