Alitalia, pochi disagi per i passeggeri

1' di lettura

Nessun caos negli aeroporti italiani per lo sciopero di quattro ore dei piloti e degli assistenti di volo di Alitalia. E' stata la prima mobilitazione della nuova compagnia aerea. Venerdì si fermano trasporto pubblico e ferrovie

Si è concluso senza gravi disagi per i passeggeri lo sciopero di quattro ore di piloti ed assistenti di volo Alitalia, proclamato la settimana scorsa da Filt Cgil e dalle associazioni professionali del personale navigante Ipa, Avia e Anpac.

Secondo quanto ha reso noto la compagnia in un comunicato, l'adesione allo sciopero è stata limitata - 25 piloti e 45 assistenti di volo - e non ha comportato disagi per i passeggeri né conseguenze sulla regolarità dei voli previsti, operati al 100%.

Una nota di SdL Intercategoriale Assistenti di Volo spiega però che lo sciopero ha portato cancellazioni preventive di circa il 50% dell'operativo programmato, registrando un'adesione del 70% sulla restante attività. "Ci risultano cancellati circa 70 voli, più di quelli preventivamente cancellati dall'azienda", ha detto in una nota il segretario nazionale della Filt Cgil, Mauro Rossi.

Alla base della protesta c'era "il mancato rispetto degli accordi su organici, retribuzioni, trasferimenti, assunzioni del personale in cassa integrazione e a tempo determinato ed inoltre in merito a tutte le problematiche pertinenti l'integrazione Alitalia Airone e la conseguente armonizzazione dei due contratti", come informa un comunicato.

Si tratta del primo sciopero dopo tre differimenti. Per quattro ore, martedì dalle 12 alle 16, si sono fermati anche i lavoratori del Gruppo Meridiana ed Eurofly, in una protesta proclamata da Filt-Cgil, Sdl, Anpac, Avia ed Unione Piloti "contro le previsioni contenute nel progetto di trasferimento di ramo d'azienda della parte aviation di Meridiana in Eurofly... nonché contro la creazione della compagnia 'stagionale' Meridiana Express", come informa Sdl. In questo caso, spiega Sdl, le cancellazioni hanno interessato il 100% dell'operativo aziendale nelle quattro basi di Meridiana.

Venerdi' mattina si fermeranno quattro ore, dalle 10 alle 14, il trasporto pubblico e le ferrovie. La protesta degli addetti al trasporto locale, ferroviario e servizi è stata proclamata a livello nazionale da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast, a sostegno del negoziato sul nuovo contratto della mobilità. A Torino si terrà un'assemblea nazionale dei quadri e dei delegati.

Guarda anche:
Alitalia, così è volato il primo anno di Cai
Un anno e 7 mila esuberi dopo Cai, è di nuovo sciopero
Lo spot con Raoul Bova e tutte le sue parodie

Le fotogallery:
Il network e la flotta oggi
Fotostoria del passaggio da Alitalia a Cai
Un anno fa il funerale della compagnia

Leggi tutto
Prossimo articolo