Incubo alluvione a Messina: paura a San Fratello. Il video

1' di lettura

Avanza il movimento franoso che dalla periferia del paese minaccia di travolgere il comune sui Monti Nebrodi. Circa 2000 persone hanno lasciato casa. Il sindaco: "Assistiamo attoniti a quello che sta succedendo". Lombardo: presto stato di calamità

GUARDA LA FOTOGALLERY DA SCALETTA ZANCLEA
GUARDA LA FOTOGALLERY DA GIAMPILIERI

Il maltempo che ieri ha colpito la Sicilia ha provocato allagamenti e smottamenti in diverse province, tra cui Palermo, Agrigento, Messina e Caltanissetta. Lo dice la Protezione civile, spiegando che ad essere particolarmente colpiti sono i comuni dei Nebrodi, nel Messinese.
Situazione critica a San Fratello. Il sindaco ha emesso un'ordinanza di sgombero per oltre 300 abitazioni a causa di una frana e diversi altri abitanti sono stati invitati al lasciare le case in altri paesi colpiti dal dissesto idrogeologico, come Raccuja, Sant'Angelo di Brolo e Tusa.
Sul posto sono al lavoro vigili del fuoco, carabinieri, polizia locale, volontari e 118, oltre a tecnici del Comune, della Provincia e della Regione.
Lo scorso ottobre, sempre nel Messinese, una serie di smottamenti provocò la morte di almeno 25 persone.

Il racconto degli abitanti di San Fratello:



La testimonianza del sindaco di San Fratello:



L'intervento di Raffaele Lombardo:




Leggi tutto