Appalti G8, Bertolaso: basta fango, chi ha sbagliato pagherà

Il capo della Protezione civile Guido Bertolaso
1' di lettura

Il capo della Protezione civile risponde alle 10 domande del quotidiano "La Repubblica": "Mai chiesta la patente di pirata, quando ci sono scadenze siamo l'unico strumento che funziona. Berlusconi? Un problema del centro sinistra non saperne fare a meno"

BERTOLASO, L'EROE DEI DUE MONDI: LA FOTOSTORY
G8 ALLA MADDALENA, UN'OCCASIONE PERSA: LE FOTO

Bertolaso risponde a "Repubblica"
. Il quotidiano diretto da Ezio Mauro aveva posto al capo della Protezione civile 10 domande sull'inchiesta appalti relativa al G8 alla Maddalena e alle Grandi Opere."Non ho mai chiesto la patente di pirata - risponde Bertolaso - ma quando ci sono scadenze l'unico strumento che funziona è il nostro".
Alla domanda se si fosse accorto che l'estensione della Protezione civile ai Grandi eventi del tutto disconnessi dalle catastrofi era al di sopra delle possibilità di un regolare servizio, Bertolaso ha detto: "Mi sono accorto del contrario e resto convinto delle ragioni che hanno portato il Governo Berlusconi prima, il Governo Prodi poi, ed infine l'attuale Governo Berlusconi a confermare al Dipartimento la gestione dei Grandi Eventi".

Poi sull'ormai discusso decreto per la trasformazione della Protezione civile in Spa: "Il decreto legge non prevede affatto la trasformazione della Protezione Civile in società per azioni. La Spa è uno strumento tecnico in più, che, con l'esperienza acquisita nelle emergenze, non ultima quella aquilana, rimette nella mani del "Pubblico" competenze da "general contractor" che la pubblica amministrazione ha perso negli ultimi decenni".

"Ripeto di essere un servitore dello Stato" e non "di questo o quel governo", il che "non vuol dire che non sia al servizio del Governo". Bertolaso replica  infine: "Spiacente, ma non è un mio problema considerare che per Stato si deve considerare l'Italia senza Berlusconi. Spiacente, è un problema del centro sinistra italiano, non dello Stato, non niuscire a fare a meno di questo Presidente perché unico collante buono a tenere insieme forze politiche che quando non trovano accordo su questo comune bersaglio danno regolarmente vita alla fiera del fuoco amico".

Guarda anche:
Gianni Letta: la Protezione civile rimarrà pubblica
Bertolaso: "Se Berlusconi me lo chiede, faccio le valigie"
"Per Bertolaso una festa megagalattica": l'intercettazione

Leggi tutto