Carnevale, Venezia: folla da record. Calli prese d'assalto

1' di lettura

Con l'arrivo di 150.000 persone, il Carnevale di Venezia Sensation 2010 ha battuto il record che resisteva dal 1997. A Ivrea la classica battaglia delle arance. Le immagini della festa

Nella seconda domenica di festa, il Carnevale di Venezia 2010 ha battuto il record delle 150 mila persone, che resisteva dal 1997. Una folla da record che ha preso d'assalto piazza san Marco, calli e campielli fra maschere, musica e balli improvvisati.

Tutto esaurito e parcheggi completi, tanto che in tarda mattinata di domenica la polizia municipale ha deciso di chiudere il ponte della Libertà che congiunge Venezia alla terraferma. Verso mezzogiorno il flusso inarrestabile di auto e pullman, infatti, aveva già riempito i parcheggi di Piazzale Roma e del Tronchetto, dove i posti erano esauriti, e il ponte della Libertà è stato riaperto solo alle 15.30.

A Venezia la Polizia municipale è stata costretta a regolare il grande via vai di folla addirittura con i sensi unici pedonali. A favorire l'invasione, la splendida domenica di sole che ha fatto da cornice al Carnevale e alla sfilata di Piazza San Marco, invasa di gente, per scegliere la maschera più bella: a vincere è stata Venezia, o meglio le 'pantagane' di Venezia, i topi di grandi dimensioni che infestano i suoi canali.
Fra le tante maschere in concorso, la giuria presieduta da Angela Missoni ha voluto infatti premiare un gruppo di inglesi travestiti da 'pantegane' come omaggio a Venezia e per l'originalità dell'idea.
Ma il premio speciale "Casinò di Venezia" se lo è aggiudicato un'arzilla 80enne, Rossana Molinatti, che ha straordinariamente interpretato "La vergine" di Gustav Klimt.

Quasi 100 mila persone hanno invaso in mattinata anche piazza Ferretto, a Mestre, per assistere al "Volo dell'Asino", evento simbolo del Carnevale della terraferma veneziana, dissacrante parodia del celebre Volo dell'Angelo di domenica scorsa in Piazza San Marco: dalla Torre Civica di Mestre si è lanciata Monica Zuccon, attrice comica e "meta" del duo di cabaret Cafe' Sconcerto. Ad accoglierla a terra, il suo partner Salvatore Esposito che ha regalato al pubblico orecchie d'asino.

La grottesca e provocatoria presa in giro del celebre volo dal Campanile di San Marco rievoca la tradizione popolare, che nei giorni del Carnevale vedeva un momento di autentico ribaltamento della realtà, e la medioevale Festa dell'Asinara. Al Lido di Venezia, tradizionale tuffo in acqua degli 'ibernisti' sotto gli occhi di turisti ammirati e, complice la giornata di sole, tentati dall'emulazione.

A Ivrea va invece in scena la classica battaglia delle arance. IL VIDEO





Leggi tutto