'Ndrangheta, arrestato il latitante Saverio Trimboli

1' di lettura

L'uomo, ricercato dal 1994, è stato bloccato dai carabinieri di Reggio Calabria a Platì. Si nascondeva in un'abitazione del centro al cui interno erano stati ricavati due bunker. IL VIDEO DELL'OPERAZIONE

Un altro pericoloso latitante della 'ndrangheta è finito la scorsa notte nella rete dei carabinieri. I militari del comando provinciale di Reggio Calabria hanno infatti tratto in arresto il presunto boss Saverio Trimboli, 36 anni, di Platì, ricercato dal 1994. L'uomo era inseguito da un ordine di carcerazione emesso dal Gip del tribunale di Torino per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Trimboli, il cui nome era inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi diramato dal ministero dell'Interno, si nascondeva in un'abitazione, ubicata nel centro di Platì, il cui proprietario è da decenni emigrato in Australia. All'interno del locale nella disponibilità del malvivente erano stati ricavati due bunker: uno della superficie di 30 metri quadrati, l'altro leggermente più piccolo. Nel corso del blitz compiuto dai carabinieri sono stati rinvenuti e sequestrati 30 scanner, 20 radio portatili, strumenti idonei a rinvenire microspie e la somma di diecimila euro in contanti.

Leggi tutto